Servizio MAD Docenti

Sei un docente e vuoi aumentare la possibilità di ottenere una supplenza?

Voglioilruolo ti offre, compreso nell'abbonamento, l'invio delle MAD fino a tre province per tutti gli ordini e gradi di scuola.

Inserisci i dati, scegli le province e le classi di concorso. Voglioilruolo creerà automaticamente per te la domanda, e la invierà a tutte le scuole in cui si insegna la tua materia!
Invio immediato e senza costi aggiuntivi!

Migliori Classi di concorso

Scopri quali sono le materie che puoi insegnare con il tuo titolo di studio. Inserisci la tua laurea/diploma e clicca su Cerca. Il sistema ti fornirà un elenco delle classi di concorso alle quali puoi accedere e, se sei abbonato, ti suggerirà le classi di concorso migliori per te sulla base delle opportunità occupazionali nelle province di tuo interesse.
Provalo subito! Inserisci qui il tuo titolo di studio

OK OK

Migliori Scuole

Aggiornato al 2016!
Scopri quali sono le scuole con maggiori opportunità di impiego per la tua materia.
Inserisci la provincia e la classe di concorso di tuo interesse. Il sistema ti fornirà un elenco di scuole, ordinate in base al numero di cattedre ed ore residue della materia di tuo interesse presenti in ogni istituto.

Provalo subito inserendo provincia e classe di concorso

Scorri Graduatorie

Aggiornato con le GAE 2016!
Naviga tra le graduatorie ad esaurimento arricchite dalle analisi di voglioilruolo sull’andamento storico delle assunzioni.
Sono consultabili tutte le graduatorie ad esaurimento di ogni ordine e grado dal 2009 al 2016.

Provalo subito inserendo provincia e classe di concorso che desideri consultare

Provincia Migliore

Sei un docente precario abilitato?
Indica la tua abilitazione ed il tuo punteggio. Il sistema calcola per te quale posizione occuperesti in Graduatoria ad esaurimento in tutte le province italiane.

Provalo subito inserendo la tua Classe di Concorso e i tuoi punti

Flussi migratori

Analisi degli spostamenti di regione avvenuti nell'ultimo aggiornamento delle GAE (2014)

Trasferimenti

Aggiornato con i trasferimenti avvenuti nel 2016!
Sei un docente di ruolo e pensi di trasferirti?
Hai bisogno di uno strumento innovativo che ti aiuti a capire come orientarti?
Vuoi sapere quanti altri colleghi (e con quanti punti) stanno pensando di trasferirsi nelle tue stesse destinazioni?

Scorri Concorso

Naviga tra le graduatorie del Concorso Docenti DDG 82/2012. Qui le potrai trovare raccolte tutte su un’unica piattaforma e, per ogni graduatoria, potrai visualizzare posti messi a bando e ultimo immesso in ruolo.
In questo modo saprai quanti vincitori devono ancora essere assunti da Concorso.

Provalo subito inserendo regione e classe di concorso che desideri consultare

Ultime dal Blog

Ultime dal blog

In cattedra con la valigia. Gli insegnanti tra stabilizzazione e mobilità

Gli insegnanti migranti protagonisti di una ricerca del Cnr e di una pubblicazione appena uscita in libreria, con la partecipazione di Voglioilruolo, che verrà presentata a Roma il 7 novembre 2017: tutti i dettagli sul sito www.migrazioninterne.it In cattedra con la valigia. Gli insegnanti tra stabilizzazione e mobilità. Rapporto 2017 sulle migrazioni interne in Italia, Donzelli editore, 2017, cura di Michele Colucci e Stefano Gallo Partenze, arrivi, ritorni, pendolarismi ono all’ordine del giorno per chi ha a che fare con la scuola, incidendo in modo profondo sull’assetto sociale del paese. La mobilità territoriale è un elemento distintivo del lavoro nella scuola da lungo tempo, ma con la legge sulla «Buona scuola» del 2015 è balzato all’attenzione dell’opinione pubblica, suscitando polemiche e conflitti di vario tipo e coinvolgendo sia i precari sia il personale di ruolo. Il tema della migrazione degli insegnanti sul territorio nazionale è oggi sulla bocca di tutti: docenti, famiglie, funzionari, dirigenti, studenti. Il volume per la prima volta affronta la questione in modo esaustivo e con un rigoroso approccio scientifico, grazie al coinvolgimento di un nutrito gruppo di studiosi appartenenti alle discipline più diverse: storici, demografi, sociologi, pedagogisti, storici dell’educazione. Viene qui presentata una ricostruzione del fenomeno partendo da dati statistici inediti, da indagini sul campo in territori particolarmente caratterizzati dalla presenza di insegnanti provenienti da altre regioni, dalla storia della mobilità del personale scolastico nel corso dell’Italia contemporanea. Il contributo della ricerca scientifica permette di affrontare la questione al di fuori degli stereotipi e delle strumentalizzazioni, mettendo in relazione le migrazioni degli insegnanti con le sfide decisive che oggi si pone la scuola pubblica, ma allo stesso tempo contestualizzando questa mobilità nello scenario complessivo delle migrazioni più recenti. Quali sono i modelli migratori che emergono? Quali le conseguenze sull’andamento della scuola pubblica? Quanti sono effettivamente i docenti che si spostano da una parte all’altra del paese? Si possono mettere in relazione gli attuali spostamenti con quelli del passato? Le migrazioni degli insegnanti sono diverse o simili a quelle di altri lavoratori e lavoratrici? Il volume intende rilanciare il dibattito pubblico sulla scuola e sulle migrazioni, proponendo un approccio innovativo basato sul confronto tra le scienze sociali a partire da uno sguardo attento alle contraddizioni della realtà. Voglioilruolo ha contribuito allo studio fornendo i dati e risultati delle analisi, acquisite ed elaborate a partire dal 2009. Martedi 7 novembre 2017 Ore 10.30 Consiglio Nazionale delle Ricerche Aula Bisogno Piazzale Aldo Moro 7, Roma Presentazione del volume In cattedra con la valigia. Gli insegnanti tra stabilizzazione e mobilità. Rapporto 2017 sulle migrazioni interne in Italia Donzelli editore, 2017 A cura di Michele Colucci e Stefano Gallo Saluti di: Gilberto Corbellini (direttore Dipartimento scienze umane Cnr), Salvatore Capasso (direttore Cnr - Issm) Coordina: Maria Eugenia Cadeddu (Cnr Progetto Migrazioni) Interventi di: Gianna Barbieri (direttore generale Miur), Corrado Bonifazi ( Cnr-Irpps), Massimiliano Fiorucci (Università Roma 3) Saranno presenti i curatori del volume e alcuni degli autori Indice del volume: – Michele Colucci e Stefano Gallo, Introduzione – Pietro Causarano, Uno sguardo comparato sulla storia della mobilità docente in Italia – Stefano Gallo, L’insegnante elementare, un mestiere mobile nell’Italia della prima metà del Novecento – Alessio Buonomo, Roberto Impicciatore e Salvatore Strozza, I percorsi di mobilità territoriale degli insegnanti: quel che dicono le statistiche disponibili – Enrico Gargiulo, Logiche e meccanismi del reclutamento scolastico – Giuseppe D’Onofrio e Giustina Orientale Caputo, Pendolarità e precarietà lavorativa delle maestre fra la Campania e Roma – Domenico Perrotta e Dario Tuorto, Dall’emancipazione negoziata alla mobilità forzata. Le maestre meridionali in Emilia-Romagna – Valentina Ruscica, Dal Sud al Nord Italia. Il caso di Modena e Reggio Emilia – Paolo Barcella, Gli insegnanti meridionali nella provincia di Bergamo – Domenico Carbone e Enrico Gargiulo, I docenti migranti nel territorio piemontese tra adattamento, accettazione e resistenza www.issm.cnr.it www.migrazioninterne.it

Ultime dal Blog

Ultime dal blog

Invio MAD immediato e senza costi aggiuntivi per gli utenti abbonati.

Voglioilruolo offre un nuovo servizio per l’invio immediato delle MAD (Domande di Messa a Disposizione) per le supplenze alle scuole in cui si insegna la propria materia. Il servizio è gratuito per gli utenti abbonati e consente di spedire le MAD fino a 3 province per tutti gli ordini e gradi di scuola in pochi e semplici passi. Una volta inserita la domanda e indicate province e classi di concorso di interesse, il sistema seleziona automaticamente le scuole a cui verrà inviata la domanda e le visualizza su una mappa interattiva. E' quindi possibile visualizzare un'anteprima della domanda, apporre delle eventuali modifiche ad essa, ed infine procedere con l'invio delle MAD. Voglioilruolo invierà istantaneamente via email le MAD alle scuole individuate. Voglioilruolo, inoltre, grazie al servizio “Migliori Classi di Concorso" fornisce un valido supporto per la scelta delle classi di concorso alle quali accedere con il proprio titolo di studio, ed aiuta anche ad individuare le province in cui è maggiore la probabilità di essere chiamati mediante il servizio "Provincia Migliore". Per una scelta efficace delle scuole destinatarie delle MAD, è infatti necessario tener conto di quanti docenti siano ancora presenti in graduatoria ad esaurimento per una determinata classe di concorso: essendo gli stessi docenti presenti anche in I fascia delle graduatorie di istituto, la convocazione per una supplenza è ovviamente subordinata all’eventuale presenza di docenti abilitati. Voglioilruolo è l'unica piattaforma online che consente questo tipo di analisi, grazie all'elaborazione dei dati delle GAE che effettua da anni e con cui alimenta i propri servizi.

Ultime dal Blog

Ultime dal blog

Come utilizzare i dati e i servizi presenti su Voglioilruolo per inserirsi nelle graduatorie di istituto

In questi giorni i docenti precari sono alle prese con la domanda per l’inserimento in graduatoria di istituto di II e III fascia per il triennio 2017/2020. In questa prima fase con scadenza 24 giugno i docenti sono chiamati a presentare la domanda indicando le Nuove classi di concorso. In una seconda fase saranno chiamati ad effettuare la scelta delle sedi. Voglioilruolo supporta i docenti precari che intendono inserirsi nelle graduatorie di istituto con i suoi servizi “Migliori Classi di Concorso” e “Migliori Scuole” Ecco una guida su come utilizzare al meglio i dati ed i servizi presenti su Voglioilruolo per inserirsi nelle graduatorie di istituto. SCELTA DELLE CLASSI DI CONCORSO In questa prima fase risulta più che mai utile il servizio “Migliori Classi di Concorso”: inserendo il proprio titolo di studi, il servizio presenta l’elenco delle classi di concorso alle quali si può accedere, razionalizzate e accorpate secondo le nuove classi di concorso in base al DPR n.19/2016. Per ogni classe di concorso sono indicate le materie e le scuole in cui si insegnano e le eventuali condizioni in termini di crediti formativi universitari da possedere. Le classi di concorso vengono presentate secondo un elenco ordinato. L’ordinamento avviene in base alla consistenza, a livello nazionale, della relativa Graduatoria ad Esaurimento. E’ necessario tener conto di quanti docenti sono ancora presenti in graduatoria ad esaurimento per una determinata classe di concorso: essendo gli stessi docenti presenti anche in I fascia delle graduatorie di istituto, la chiamata dalla terza fascia per una supplenza è ovviamente subordinata all’eventuale presenza di docenti in I e II fascia. Le graduatorie ad esaurimento sono ancora organizzate secondo le vecchie classi di concorso, pertanto il servizio calcola la consistenza nazionale in base alla corrispondenza tra vecchie e nuove classi tenendo anche conto degli eventuali accorpamenti. Cliccando su una particolare classe di concorso, sulla destra compare la mappa dell’Italia con la quale è possibile conoscere i dettagli per provincia sulla consistenza della relativa graduatoria ad esaurimento, l’andamento storico delle assunzioni in ruolo per quella determinata classe di concorso e visualizzare la relativa graduatoria ad esaurimento (se ancora presente). Attenzione alla dicitura “fascia II” o “fascia III” che compare nell’elenco della graduatoria ad esaurimento in quanto non si riferisce alle graduatorie di istituto ma all’organizzazione, sempre a fasce, delle graduatorie ad esaurimento. SCELTA DELLE SEDI Una volta individuate le migliori classi di concorso rispetto al proprio titolo di studi, bisogna scegliere le scuole in cui si desidera effettuare le supplenze. Il servizio “Migliori Scuole” supporta i docenti nella scelta delle sedi. Indicando la classe di concorso e la provincia, “Migliori Scuole” ordina le sedi, da quella con più cattedre a quella con meno cattedre. L’ordinamento delle scuole attualmente avviene in base all’organico di diritto. Mediante la conoscenza dell’organico di diritto è possibile sapere quanti titolari sono presenti in una determinata scuola e quante ore residue sono disponibili. Questo dato non è disponibile per tutte le province, a causa della mancata pubblicazione degli organici di diritto da parte di alcuni provveditorati. Ove non presente il dato sull’organico, Voglioilruolo comunque riporta l’elenco delle scuole in cui è presente l’insegnamento nella provincia indicata. Per rendere ai propri utenti un servizio ancora più efficiente, Voglioilruolo integrerà ulteriori dati sulle scuole in tempo utile per la fase di scelta delle sedi.

Ultime dal Blog

Ultime dal blog

CARTA DEL DOCENTE: PIATTAFORMA ATTIVA.

Trasmettiamo, di seguito, l'avviso pubblicato sul sito del MIUR relativa all'apertura della piattaforma "Carta del docente". In allegato la normativa e  le FAQ  di utilizzo della carta pubblicate sulla piattaforma stessa.   Carta del Docente, da oggi on line la piattaforma: al via la registrazione di esercenti ed enti di formazione   È da oggi on line - per consentire la registrazione di enti accreditati ed esercenti - l’applicazione web cartadeldocente.istruzione.it che, a partire dal 30 novembre, consentirà agli insegnanti di ruolo di utilizzare on line, attraverso un borsellino elettronico, i 500 euro per l’aggiornamento professionale.   Quest’anno i 500 euro potranno essere spesi generando sull’apposita piattaforma buoni di spesa per:   l'acquisto di libri e di testi, anche in formato digitale; l’acquisto di pubblicazioni e di riviste utili all'aggiornamento professionale; l'acquisto di hardware e software; l'iscrizione a corsi per attività di aggiornamento e di qualificazione delle competenze professionali, svolti da enti accreditati presso il Ministero dell'Istruzione; l’iscrizione a corsi di laurea, di laurea magistrale, specialistica o a ciclo unico, inerenti al profilo professionale; l’acquisto di biglietti per rappresentazioni teatrali e cinematografiche; l’acquisto di biglietti di musei, mostre ed eventi culturali e spettacoli dal vivo; iniziative coerenti con le attività individuate nell'ambito del piano triennale dell'offerta formativa delle scuole e del Piano nazionale di formazione.   Per accedere alla piattaforma serve ottenere l’identità digitale SPID presso uno dei gestori accreditati (http://www.spid.gov.it/richiedi-spid). L’acquisizione delle credenziali SPID si può fare in qualunque momento, non c’è scadenza. Si tratta di un codice unico che consentirà di accedere, con un'unica username e un’unica password, ad un numero considerevole e sempre crescente di servizi pubblici (http://www.spid.gov.it/servizi). A partire dal 30 novembre, giorno di apertura del sito ai docenti, sarà attivo un call center interamente dedicato all’utilizzo della Carta per supportare gli insegnanti. I buoni di spesa generati dai docenti daranno diritto ad ottenere il bene o il servizio presso gli esercenti o gli enti di formazione registrati con la semplice esibizione su smartphone o tablet. La stampa sarà ovviamente possibile, ma non necessaria. I 500 euro della Carta del Docente potranno essere spesi in qualunque momento, durante tutto il corso dell’anno scolastico.   Il nuovo sistema che parte quest’anno consentirà agli insegnanti di avere uno strumento elettronico per effettuare e tenere sotto controllo i pagamenti. E alle scuole di essere alleggerite dalla burocrazia e dalle procedure di rendicontazione. Le somme relative all’anno scolastico 2016/2017 eventualmente già spese dal 1° settembre 2016 al 30 novembre 2016 dovranno essere registrate attraverso la piattaforma digitale e saranno erogate ai docenti interessati, a seguito di specifica rendicontazione, dalle scuole di appartenenza.   Per gli enti ed esercenti l’applicazione web prevede una serie di link di approfondimento, domande frequenti e un help desk a supporto della procedura di registrazione. Un esercente o un ente possono registrarsi da oggi in qualsiasi momento, non c’è scadenza limite. Sono già inseriti in piattaforma, fra gli altri, 228 musei23 aree archeologiche, 8.406 scuole di ogni ordine e grado (per la parte che riguarda la formazione).   cartadeldocente_infoprivacy cartadeldocente_normativa CONDIZIONI GENERALI_docenti Domande frequenti docenti Domande frequenti SPID